In dialogo con Umberto Curi

Sabato 7 Aprile alle ore 17.30, presso il Teatro Comandini di Cesena, si è svolto un confronto pubblico tra il filosofo Umberto Curi e gli studenti di alcuni licei cesenati.
Tra di essi, studenti delle classi 5Bc e 4Cc del nostro Liceo, accompagnati dalle insegnanti Roberta Ioli e Lucia Bazzocchi.
Dopo aver letto in classe il libro di Curi, Straniero, i ragazzi hanno avuto l’occasione di porre personalmente alcune domande al filosofo soprattutto sul ruolo ambivalente dello “straniero”, visto come minaccia e come dono insieme. Partendo dall’antico concetto di xenos, straniero-ospite proprio del mondo antico, il dialogo ha permesso di sviluppare una riflessione ricca di suggestioni, da Omero a Freud, da Erodoto a Pericle, fino ad arrivare ai giorni nostri, in un percorso davvero molto interessante.

(Prof.ssa Roberta Ioli)


Pubblicata il 10 aprile 2018, STELLA RICCI